Pasta con cavolo cappuccio rosso e pancetta

Informazioni

Tempo: 40 min

Difficoltà: bassa

Quantità: 4 persone

Costo: basso

Calorie: 582 a porzione

Ingredienti

320 gr di pasta s.gusto

200 gr di cavolo viola

200 gr di stracchino

Sale fino q.b.

200 gr cavolo cappuccio

160 gr pancetta affumicata tesa a fette sottili

Origano q.b.

Pepe nero q.b.

Preparazione

Step 1

Mettete l’acqua per la pasta a bollire e salate. Sovrapponete le fette di pancetta tesa, arrotolatele su se stesse quindi tagliatele a listarelle. Scaldate una padella senza aggiungere altri grassi e ponete la pancetta a rosolare. Mescolate di tanto in tanto con un cucchiaio di legno. In circa 4 minuti sarà croccante e avrà rilasciato il suo grasso. Scolatela su carta da cucina e tenete da parte.

Step 2

Mantenete da parte il fondo di cottura e lessate la pasta. Nel frattempo mondate il cavolo cappuccio e quello viola: lavateli e tagliate la dose indicata nella ricetta a julienne.

Step 3

Nella stessa padella in cui avevate cotto la pancetta, versate il cavolo viola e quello cappuccio rosso, mescolate, salate e pepate a piacere e cuocete a fuoco medio-alto per 6-7 minuti, aggiungendo dell’acqua se dovessero asciugarsi troppo e mescolando di tanto in tanto.

Step 4

Trascorso il tempo di cottura, spegnete il fuoco e scolate la pasta direttamente nel tegame; se necessario unite poca acqua di cottura e saltate velocemente, poi unite lo stracchino a ciuffetti e coprite con il coperchio.

Step 5

Dopo 30 secondi saltate ancora la pasta, lo stracchino a questo punto sarà sciolto. Impiattate aggiungendo sui piatti da portata la pancetta croccante e a piacere altri ciuffi di stracchino. Se preferite, aromatizzate con una grattugiata di pepe nero, origano e servite la vostra pasta cavolo e pancetta.

Conservazione

Si consiglia di consumare la pasta cavolo e pancetta appena pronta. Si può conservare in frigorifero in un contenitore ermetico per 1 giorno al massimo.

Consigli

Per una nota croccante potete aggiungere della frutta secca come nocciole o mandorle!